COMUNICATO

Auspicio nei confronti del parlamento perché in tempi brevi vari il decreto attuativo della riforma che renderà gli organismi nazionali dell'Ordine dei Giornalisti più snelli, più efficienti e più rispondenti alle esigenze della categoria. Impegno a favore di una riforma dell'accesso alla professione. Sostegno e solidarietà' ai colleghi delle testate, da Telecity a Il Giornale della Liguria, dove nella regione sono in corso vertenze. Questi alcuni dei punti della relazione del presidente Filippo Paganini all'assemblea dell'Ordine dei Giornalisti della Liguria che ha approvato il bilancio consuntivo 2016,  chiuso con un avanzo di esercizio, e quello  preventivo del 2017.

Nell'intervento, cui è seguito il dibattito, è stato ricordato l'impegno dell'Ordine ligure che sul versante della formazione risulta tra gli enti in Italia che hanno realizzato il maggior numero di eventi tutti gratuiti - poco meno di 500 nel corso del triennio  appena concluso - in rapporto al numero di iscritti.

E' stato anche evidenziato l'esito positivo dei corsi organizzati dall'Ordine della Liguria per i praticanti, per gli aspiranti pubblicisti e per i colleghi interessati al ricongiungimento professionale, e dei seminari di preparazione alla prova dell'articolo o del saggio breve agli esami di maturità dedicati agli studenti delle scuole superiori della regione.

Gli iscritti all'Ordine dei Giornalisti della Liguria alla fine del 2016 risultano circa 2 mila, di cui 590 professionisti, 19 praticanti, 1.178 pubblicisti e il resto  facenti parte dell'elenco speciale.

I commenti sono chiusi